Panes Content Table
05 giugno 2019
Pac del futuro, nessun accordo in vista

A margine del Consiglio di Bucarest, presieduto da De Castro, non si prevede nessuna fumata bianca sul futuro assetto dell'agricoltura europea. 

Non ci saranno conclusioni positive a breve. Lo hanno confermato in conferenza stampa il presidente di turno del Consiglio Petre Daea  e il commissario Ue all’agricoltura Phil Hogan, dopo che nella riunione informale che si è tenuta in Romania un ampio numero di delegazioni aveva dato indicazione di voler attendere l’accordo sul bilancio Ue 2021-2027 prima di concludere un accordo sui contenuti della futura politica agricola.

In realtà oltre il budget, a dividere i ministri sono elementi di  merito e non da poco: pagamenti accoppiati, i cosiddetti schemi per l’ecologia, alcuni importanti elementi della condizionalità, come l’esenzione per le piccole aziende, l’obbligatorietà o la volontarietà per i paesi di adottare piani per la gestione del rischio, e la soglia di 2000 euro di esenzione per il taglio dei pagamenti diretti per la cosiddetta «disciplina finanziaria».

Nel Consiglio di giugno  comunque, non ci sarà nessun orientamento parziale, come avrebbero voluto presidenza romena e Commissione, ma solo una relazione intermedia, sperando che la presidenza finlandese sappia concludere un buon accordo per il bilancio della Pac, che poi è quello che interessa maggiormente gli agricoltori» ha concluso Hogan.

Autore: Redazione,
Tag: pac, futuro, Hogan,
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.iva: 05630521002  Telefono: 06 6871043  Fax: 06 6872559  Email: info@uci.it