Panes Content Table
14 aprile 2017
Asparago di Cimadolmo, sovrano a Treviso

L’aumento dei giovani che negli ultimi anni hanno fatto della coltivazione dell’asparago bianco la propria attività principale, ne eleva la presenza a circa il 20% all’interno del gruppo. 

Gli oltre 60 produttori appartenenti alla Denominazione Cimadolmo IGP, quest’anno potranno contare su almeno 50 diverse location dislocate nei seguenti Comuni lambiti dal fiume Piave o ad esso molto prossimi: Cimadolmo, Castelfranco, Breda di Piave, Fontanelle, Mareno di Piave, Maserada sul Piave, Oderzo, Ormelle, Ponte di Piave, San Polo di Piave, Santa Lucia di Piave, Spresiano e Vazzola. È qui che gli asparagi verranno proposti nel migliore dei modi grazie alla creatività e all’esperienza dei tanti cuochi coinvolti.  

Meritevoli di segnalazione anche i gemellaggi con Caorle –Ve e Alpago –Bl. Caratteristica distintiva di questa rassegna è infatti l’eterogeneità, la ricchezza dell’offerta. I locali del gruppo sono molto diversi tra loro: dai locali con cucina ricercata all’osteria con proposte legate alla tradizione. Il fil rouge che li collega, oltre al fatto di essere tutti ubicati nel territorio di produzione IGP, sono la naturalezza e la freschezza del prodotto offerto. Il consumatore, turista straniero, cliente di passaggio o residente della zona, apprezza sopra a ogni cosa l’autenticità e la genuinità di un alimento delizioso, impreziosito dal fatto che passa senza indugi, direttamente dal campo alla tavola. Naturalmente passando per la cucina. 

“L’aumento dei giovani che negli ultimi anni hanno fatto della coltivazione dell’asparago bianco la propria attività principale, ne eleva la presenza a circa il 20% all’interno del gruppo  produttori complessivamente dislocati nei circa 100 ettari riservati alla produzione tutelata. Produzione che supera i 600.000 kilogrammi l’anno, per un valore stimato di svariati milioni di euro. Dati che testimoniano quanto questo prodottocostituisca oggi un importante volano per l’economia del territorio” rivela il presidente della Strada dell’Asparago di Cimadolmo Igp, Graziano Dall’Acqua,  dal 1975 parte attiva in una delle più  dinamiche Proloco della zona. 

Naturalmente è anche grazie all’appoggio ricevuto dalle istituzioni, dalla stampa e da tutti i locali aderenti, che la manifestazione cresce d’importanza di anno in anno”  tiene a sottolineare il presidente Dall’Acqua -  ma non voglio dimenticare i miei 100 fedelissimi volontari che con entusiasmo e abnegazione si sacrificano, garantendo con il loro impegno il successo che questa straordinaria manifestazione sa continuamente rinnovare”.

Note: Quest’anno l’Asparago di Cimadolmo IGP aderisce, com’è ormai consuetudine, alla manifestazione “Germogli di Primavera”.  Tra le novità segnaliamo il lavoro realizzato da 150 bambini della Scuola Elementare di Cimadolmo: una ricerca sull’asparago IGP alla quale è stata dedicata una originale mostra itinerante nei luoghi della Rassegna. 

 

Autore: Redazione,
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.iva: 05630521002  Telefono: 06 6871043  Fax: 06 6872559  Email: segreteria@uci.it