Elenco Categorie Dossier
16 luglio 2015
Agricoltura sociale a San Patrignano

L’accordo prevede che Genagricola e la Comunità di San Patrignano possano realizzare e gestire piattaforme comuni per l’acquisto di macchinari e prodotti per l’agricoltura.

L’agricoltura sociale viene messa in pratica da Genagricola, estesa azienda agroalimentare italiana, che fa capo a Generali Italia. E’ stato infatti stipulato un accordo di collaborazione con la Comunità di San Patrignano per lo sviluppo di un progetto teso a favorire l’inserimento lavorativo nelle proprie tenute dei ragazzi che, durante la permanenza nella Comunità, si sono formati professionalmente in ambito agricolo.  

Grazie a questa collaborazione i ragazzi potranno intraprendere concretamente un percorso lavorativo. L’accordo prevede che Genagricola e la Comunità di San Patrignano possano realizzare e gestire piattaforme comuni per l’acquisto di macchinari e prodotti per l’agricoltura.

“Credo fermamente nella necessità di realizzare un’agricoltura moderna, e che questo sia possibile solo creando nuove opportunità per i giovani in questo settore” - ha dichiarato Alessandro Marchionne, Amministratore Delegato di Genagricola. “La collaborazione con la realtà di San Patrignano porta con sé importanti capacità di intervento sociali ed educative; questo ci permette, da un lato, di fare un passo concreto in questa direzione e, dall’altro, di esprimere la cultura dell’inclusione e della responsabilità sociale in agricoltura”.

“L’agricoltura è una delle attività di formazione storiche fra quelle avviate in Comunità, trovandosi San Patrignano in aperta campagna sulle colline riminesi – ha raccontato Antonio Tinelli, Presidente della comunità– Qui i ragazzi non solo ritrovano la serenità perduta, ma imparano a coniugare l’agricoltura tradizionale ai nuovi sistemi produttivi, utilizzando moderni strumenti tecnologici. Una scelta da noi attuata perché i ragazzi possano reinserirsi nel mondo del lavoro con le competenze adeguate, riuscendo a spendere al meglio la loro professionalità”.

San Patrignano ospita oltre 1.300 ragazzi. Dal 1978 ad oggi, ha accolto in forma totalmente gratuita, oltre 25.000 persone provenienti da centinaia di diverse nazioni, offrendo la possibilità di reinserirsi pienamente nella società al termine del percorso di recupero.

 

AUTORE: Redazione,
NEWSLETTER
Iscriviti al servizio di Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sugli eventi di UCI.

   
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.IVA: 05630521002  Telefono: 06 6871043  E-mail: info@uci.it  PEC: uci@arubapec.it