Elenco Categorie Dal Territorio
18 giugno 2021
Feasr, trovati altri 92 milioni

Si cerca di superare lo schema tradizionale che premia il criterio storico a scapito di quello oggettivo. 

Deciso nell’ultimo Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro Patuanelli, il decreto legge che istituisce un Fondo compensativo a favore delle Regioni e delle Provincie Autonome per il riequilibrio finanziario tra i territori regionali, in seguito al riparto delle risorse relative al Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, a valere per il biennio 2021 e 2022.

Con il decreto approvato ieri, circa 92 milioni vengono aggiunti alle risorse FEASR già decise per le Regioni e le Provincie Autonome, in qualità di quota di cofinanziamento nazionale. In questo modo vengono superati i criteri storici, come sancito dalla Conferenza delle Regioni nel 2014 al termine del settennato.

Resta confermata la proposta di riparto del Mipaaf che prevede, nel primo anno, questo 2021, il 90% dei criteri storici e il 10% dei criteri oggettivi. Il secondo anno, invece, il 70% di criteri storici e il 30% di criteri oggettivi per il riparto.

Di seguito le assegnazioni al Fondo ripartite tra le Regioni interessate al decreto legge:

 Basilicata 5.631.737,89

Calabria 1.398.759,55

Campania 40.165.463,37

Sicilia 26.449.625,25

Umbria 19.071.869,23

Totale 92.717.455,29

AUTORE: Redazione,
NEWSLETTER
Iscriviti al servizio di Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sugli eventi di UCI.

   
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.IVA: 05630521002  Telefono: 06 6871043  E-mail: info@uci.it  PEC: uci@arubapec.it