Elenco Categorie Dal Territorio
11 gennaio 2022
Glifosato, richieste risarcimento per oltre 2 miliardi

La tedesca Bayer, che ha rilevato la multinazionale Monsanto, si è vista recapitare diverse querele dagli investitori

Avviate da alcuni investitori richieste di risarcimento contro la Bayer, relativamente al caso del glifosato, per quasi 2,2 miliardi. Accade in Germania. Lo ha comunicato lo studio legale Tilp, che spera di far aprire un processo a partire già da quest'anno. 

In una nota viene esplicitato che "Tilp, per conto di circa 320 investitori, ha presentato querela contro Bayer al tribunale distrettuale di Colonia, chiedendo danni per un totale di circa 2,2 miliardi di euro". 

Il glifosato torna a far parlare di sé, dunque. Ma perché? Secondo gli azionisti, Bayer non li avrebbe sufficientemente informati sui rischi finanziari causati dai procedimenti legali relativi al glifosato, dopo l'acquisizione di Monsanto avvenuta nel 2018.

Il tribunale deve ora decidere se sia possibile avviare, come richiesto dagli avvocati, un "procedimento modello", che consenta di riunire in un unico processo, in una sorta di class action, questioni comuni a più cause.

AUTORE: Redazione,
CATEGORIE: NotizieAmbiente
NEWSLETTER
Iscriviti al servizio di Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sugli eventi di UCI.

   
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.IVA: 05630521002  Telefono: 06 6871043  E-mail: info@uci.it  PEC: uci@arubapec.it