Elenco Categorie Dal Territorio
20 settembre 2022
IN LOCO, Museo Diffuso dell’Abbandono lancia “Senti-Ieri”

L’itinerario offre un’App gratuita per rivivere le storie di vita della Romagna appenninica, ascoltare le interviste di chi ha abitato questi luoghi, e una mini guida per pernottare e gustare i prodotti tipici

IN LOCO, Museo Diffuso dell’Abbandono lancia “Senti-Ieri”, un nuovo itinerario nell’Appennino Romagnolo tra vecchi edifici in pietra che “tornano in vita” grazie a un’App che permette di ascoltare le voci originali di chi ha abitato questi luoghi. Si tratta di un progetto che attraverso la valorizzazione dei luoghi in abbandono mira a raccontare le trasformazioni sociali, culturali ed economiche della Romagna del’900 conservando e valorizzando, storie e immagini di ieri e di oggi, la memoria di un patrimonio storico che rischia di essere dimenticato.

Itinerario montano del museo “Senti-Ieri” è un viaggio tra storia, natura e memoria che conduce i visitatori nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Lungo il percorso immerso nel verde i visitatori incontreranno vecchi edifici in pietra della Romagna appenninica - borghi dimenticati, vecchie case oramai ruderi, antichi poderi oggi foreste, ex scuole e chiese dimenticate - testimonianza di mestieri e vite che, dal dopoguerra in avanti, iniziarono a trasformarsi in modo profondo.

“Senti-Ieri” è un gioco di parole che ha al suo interno valori profondi: il patrimonio di ricordi e storie di uomini e donne che hanno vissuto quei luoghi e che grazie all’app IN LOCO è possibile ascoltare durante il cammino. Attraverso questa applicazione gratuita infatti i turisti potranno ascoltare le voci e le audio interviste di alcuni dei testimoni di quelle che un tempo erano le vite in questi territori, riscoprire le comunità che abitavano quei luoghi, i loro valori, i saperi e le loro conoscenze immaginando come potevano essere questi luoghi e come sia ancora viva e cara la memoria ai loro occhi e non solo.

Diversi i racconti che si possono ascoltare per conoscere meglio la storia di questo territorio: i ricordi delle feste e balli con gli scarponi, le lunghe distanze da percorre per svolgere la quotidianità, i riti, i giochi di una volta come ad esempio le “sette merende” o le tecniche per la caccia ai ghiri nei castagneti. “Era una vita come tante in montagna. Però non stavamo male, avevamo tutto quello che ci serviva” questo il ricordo di Giorgio Amadori, nato a Villaneta nel 1944 lungo il sentiero 243 che scende da Campigna.

Passato, presente e futuro, tutto questo si può incontrare all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi sorprendendosi della natura e della biodiversità che pian piano a ripreso il suo splendore e il suo ruolo da protagonista.

Nel viaggio, immersi nella natura e nella storia, è possibile pernottare, gustare proposte culinarie regionali a km 0 e ascoltare le storie delle persone, amici e amiche di Senti-Ieri, che abitano questo territorio ricco di fascino.

Centro visite del Parco Nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna
Partner di IN LOCO, nella sua sede sarà possibile acquistare le mappe di IN LOCO

Agriturismo Il Poderone
Vecchio casale ristrutturato, che propone piatti della cultura tosco-romagnola con materie prime coltivate direttamente. Qui è possibile soggiornare e ascoltare i racconti e le storie di chi vive in appennino direttamente da Lorenza i cui racconti si possono trovare anche nella APP di IN LOCO. Per informazioni: www.parks.it/agr/poderone/

Tour de Bosc
L’associazione nata nel 2019, da un gruppo di amici accomunati dal forte legame con il territorio montano della provincia di Forlì-Cesena organizza escursioni guidate sul territorio e gestisce il rifugio e il bivacco “San Paolo in Alpe”, situato nel comune di Santa Sofia (FC) a cui è possibile accedere tramite prenotazione. Per info: tourdebosc.it

Rifugio Villaneta
Raggiungibile esclusivamente a piedi, il rifugio offre agli ospiti un grande salone con camino, una cucina attrezzata, camere con letti a castello. Villaneta offre anche un bivacco, sempre aperto e gratuito, dove gli ospiti troveranno lo stretto necessario e l’essenziale per passare la notte al riparo. Per informazioni: rifugiovillaneta@gmail.com

Agriturismo Il Molino
Ad un passo dalla Diga di Ridracoli, il posto ideale per gustare la cucina tipica romagnola, impreziosita con funghi porcini e tartufo di stagione. Immersa nella natura, l'agriturismo dispone di un laghetto e dell'azienda agricola per i nostri visitatori più piccini. 

Outdoor Romagna
L’associazione nasce per far scoprire e valorizzare in maniera sana e divertente il territorio romagnolo nel rispetto dell’ambiente attraverso attività come canoa, che è possibile praticare nel suggestivo lago di Ridracoli, mountain bike ed E-Bike. Per informazioni: outdoorromagna.it.

 

NEWSLETTER
Iscriviti al servizio di Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sugli eventi di UCI.

   
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.IVA: 05630521002  Telefono: 06 6871043  E-mail: info@uci.it  PEC: uci@arubapec.it