La Nostra Storia

STORIA E VALORI

L’Unione Coltivatori Italiani è una delle principali e più longeve Organizzazioni di categoria del mondo agricolo italiano.

È un’Associazione di rappresentanza del mondo dell’agricoltura, che tutela i coltivatori, le aziende agricole e le associazioni di produttori. Nasce nel 1966 e si costituisce legalmente il 16 Gennaio 1974. Opera sul territorio nazionale relazionandosi con tutte le Istituzioni nazionali ed europee, partecipa ai processi decisionali facendosi interprete delle istanze dei produttori agricoli e della tutela del mondo rurale.

Il fondatore, l’onorevole Nello Mariani, è stato uno dei principali interpreti e punti di riferimento dell’ampio movimento contadino da cui l’Organizzazione ha preso le mosse, sul finire degli anni Sessanta.

Oltre all’impegno coerente e rigoroso all’interno del sindacalismo italiano – dalla tutela sociale, alla lotta al latifondismo e allo sfruttamento ad opera del caporalato – l’UCI ha proposto con forza, nel dibattito politico italiano, tematiche vitali quali i Patti Agrari, l’innovazione, la ricerca, la tutela dell’ambiente/paesaggio e i diritti del consumatore, al fine di salvaguardare e modernizzare l’agricoltura.

L’ATTIVITÀ DELL’UCI

Storico Sindacato di categoria del mondo imprenditoriale e professionale, offre ai Soci assistenza a 360°, ponendosi come intermediario tra la Pubblica Amministrazione e il cittadino.

La sua attività è mirata alla promozione di forme consortili ed associative tra produttori agricoli, al loro sviluppo tecnico-economico e alla conseguente qualificazione professionale, nell’ottica del rafforzamento del tessuto socio-economico del mondo rurale e non solo.

L’Associazione si è sempre distinta per il dinamismo delle proprie azioni, per le opere di sensibilizzazione e d’informazione sulle maggiori tematiche del settore, divenendo un punto di riferimento per gli operatori e valorizzando le produzioni agricole, sia vegetali che zootecniche.

L’UCI, puntando sulle filiere tradizionali e su quelle, come la canapa, che possono rappresentare un’occasione prospettica di sviluppo di nuovi prodotti, favorisce le start-up agricole, promuovendo un’azione aggregativa di prodotto e di risorse. Siede ai tavoli di competenza dei vari Ministeri di pertinenza (ad esempio: il Mipaaft ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) e partecipa ai tavoli verdi regionali: confrontandosi sulle criticità del comparto, adotta un approccio di maggiore apertura verso tutti gli attori della filiera agricola, compresi i centri di ricerca e di innovazione (dal tavolo della filiera grano-pasta, a quello agrumicolo e delle piante officinali).

Tra le altre attività a sostegno delle imprese agricole, l’UCI propone contributi tecnici utili alla definizione dei piani di settore del Mipaaft, così come per l’Ocm (Organizzazione comune di mercato); coopera ai piani operativi a sostegno delle O.P. (Organizzazioni dei Produttori), garantendo opportunità a tutte le imprese agricole nell’ambito dei contributi comunitari previsti; apporta proposte per la definizione della PAC (Politica Agricola Comunitaria).

L’UCI può annoverare audizioni nella XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, sui temi del settore agricolo ed agroalimentare: dalle proposte legislative in tema di semplificazione in agricoltura, ai Decreti e Atti inerenti il rilancio delle filiere agricole in crisi.

Caldeggia la conoscenza e la diffusione delle nuove tecnologie nelle Aziende, come l’agricoltura di precisione e l’uso della block-chain, per la garanzia della tracciabilità delle produzioni agricole italiane.

Grazie alla presenza nei CdS (Comitati di Sorveglianza) per la gestione dei PSR (Piani di Sviluppo Rurale) delle Regioni italiane, attenziona progetti e fondi comunitari per favorire lo sviluppo delle realtà economico-produttive; monitora la gestione, da parte delle Regioni, dei fondi afferenti al FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale) ed al FEAMP (Fondo europeo per gli Affari marittimi e la Pesca), suggerendo eventuali modifiche a seguito di istanze da parte degli Associati.

Partecipa con le Regioni alla redazione dei PSR, all’avvio di ciascun ciclo di programmazione comunitaria. A livello locale, collabora sia con i soggetti attuatori di sviluppo locale, che con proprie rappresentanze all’interno dei GAL (Gruppi di Azione Locale), per favorire lo sviluppo e contrastare l’abbandono delle aree agricole.

L’UCI è in grado di garantire servizi reali di assoluto valore ai propri Soci ed è orientata verso una strategia associativa, per un futuro economico e sociale, che si contraddistingua per valori e produttività.

I NUMERI DELL’UCI

L’attività dell’UCI è radicata nei territori grazie all’attivazione di una rete di servizi supportati dall’istituzione di 13 Sedi Regionali, 77 Provinciali e 432 Zonali, uniformemente distribuite su tutto il territorio nazionale, con copertura da nord a sud, isole comprese.

CAF UCI Srl

Centro Assistenza Fiscale dell’UCI

Il CAF UCI S.r.l. è un CAF dipendenti e pensionati costituito il 18/02/1994 dall’UCI (UNIONE COLTIVATORI ITALIANI), che ha come oggetto sociale l’esercizio dell’attività di assistenza fiscale, secondo quanto disposto dal D.Lgs n. 241/1997. 

Con sede legale in Roma, il CAF UCI è stato autorizzato a svolgere l’attività di assistenza fiscale con D.M. 25/03/1994 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.77 del 02.04.1994. È iscritto al n. 00037 dell’apposito Albo dei CAF dipendenti e pensionati tenuto dall’Agenzia delle Entrate. 

Presta assistenza ai lavoratori dipendenti e pensionati per la compilazione delle dichiarazioni dei redditi (modelli 730 ed Unico), provvede ad inoltrare le stesse in via telematica ai competenti uffici dell’Amministrazione Finanziaria e provvede altresì a comunicare ai datori di lavoro o Enti pensionistici i risultati delle stesse.

Con l’affidamento da parte dell’Inps di alcuni servizi dedicati alla persona ed alla famiglia, come la compilazione dei modelli DSU (indicatore ISEE), RED, INVCIV, il CAF UCI Srl, attraverso la vasta rete organizzata di centri periferici (900 sedi) soddisfa le esigenze dei cittadini in termini di aiuto e consulenza. 

ENAC

Ente Nazionale di Assistenza al Cittadino

L’ENAC è il Patronato dell’Unione Coltivatori Italiani che si occupa, sul territorio nazionale, della tutela sociale dei cittadini per la richiesta di tutte le prestazioni previdenziali ed assicurative previste dalla legge. Con operatori professionisti, esperti,  medici e  legali garantisce un’efficace attività di orientamento, preparazione e presentazione, anche per via telematica, delle pratiche relative alla previdenza, tutelando il cittadino nei confronti dei vari Enti previdenziali e assistenziali. 

Offre gratuitamente, a tutti i cittadini, tutela e consulenza sulle pensioni, assistenza socio-sanitaria, malattie professionali, infortuni, disoccupazioni, mobilità, trattamenti di famiglia e qualsiasi altra pratica assistenziale, comprese quelle in materia di immigrazione, così come previsto dalla Legge 30 marzo 2001, n. 152. Il Patronato funge da intermediario tra il cittadino e l’Inps, anche per la creazione e la gestione di pratiche personali su indennità varie, ricostruzione versamenti ed accertamento del diritto alla pensione. È presente su tutto il territorio nazionale con 6 uffici regionali, 61 provinciali e 211 zonali. Al 31 Dicembre 2018, i 723 operatori ENAC hanno elaborato ed inoltrato 206.896 pratiche che hanno prodotto 145.000 punti statisticabili.

UNAP

Unione Nazionale Pensionati

Il Sindacato U.Na.P. è l’Organizzazione dei pensionati di tutte le categorie costituita dall’UCI. Persegue gli scopi di rappresentanza e di tutela degli interessi di tutti i cittadini anziani, e/o pensionati, al fine di difenderne e migliorarne le condizioni economiche e sociali, in tutti i rapporti con le Istituzioni pubbliche, private e politiche a livello nazionale, europeo ed internazionale.

Fornisce consulenza privata e personalizzata, servizi mirati all’organizzazione del turismo sociale, della salute e del tempo libero. Avendo un focus preciso sulla categoria dei pensionati, pone in essere studi ed azioni riguardanti attività in favore della terza età. L’U.Na.P. indirizza la propria linea sindacale al miglioramento dei problemi degli anziani, armonizzando gli interessi della categoria con quelli dello sviluppo sociale del Paese. Attraverso il Patronato ENAC, il CAF-UCI e tutto il sistema UCI, offre ai propri iscritti una vasta gamma di servizi e di agevolazioni di tipo socio-ricreativo, in collaborazione con strutture legali, fiscali, assicurative e finanziarie che sono a disposizione degli associati per qualsiasi consulenza. In media, all’anno, i pensionati aderenti superano la soglia dei 64.000.

CAA AGRISERVIZI

Centro Assistenza Agricola

È il Centro autorizzato di Assistenza Agricola di cui l’Unione Coltivatori Italiani è socio di maggioranza: svolge attività a supporto dei produttori agricoli e delle aziende, rispondendo a tutti i requisiti soggettivi ed oggettivi di cui al Decreto ministeriale del 27 marzo 2008. Convenzionato con gli Organismi Pagatori (AGEA, ARCEA, ARGEA, etc.) e con le Regioni, assume nei confronti della Pubblica Amministrazione un ruolo riconosciuto di interlocutore qualificato. Diffuso capillarmente sul Territorio nazionale (50 Sedi territoriali riconosciute), vanta operatori accreditati ed impegnati a vario livello nelle attività di assistenza a produttori ed aziende.

Svolge un’attività di interfaccia funzionale tra l’impresa agricola e la Pubblica Amministrazione, nella raccolta tecnica della documentazione attestante l’identità del produttore, i titoli di conduzione, il piano colturale, il piano assicurativo e quant’altro necessario all’azienda per elaborare il fascicolo aziendale. Tutela i produttori e le aziende negli adempimenti previsti per le varie filiere, nella presentazione delle domande di aiuto per la PAC (sia per i pagamenti diretti agli agricoltori, che per quelli legati allo sviluppo rurale) e nell’Ocm, nelle assicurazioni agricole, oltre ad ulteriori adempimenti per la gestione e lo sviluppo delle attività agricole e la divulgazione delle opportunità di finanziamento alle imprese.

UNAAT

Unione Nazionale Ambiente e Agriturismo

È l’Organismo collaterale dell’UCI a cui è demandata la funzione di tutelare l’ambiente attraverso una costante attenzione alla fruizione e gestione responsabile del territorio e delle sue componenti naturali; promuovere il sostegno e l’organizzazione delle attività integrative al reddito delle Aziende agricole (con particolare riferimento all’Agriturismo); valorizzare la solida cultura rurale.

In particolare, l’UNAAT si propone di ridurre le interazioni negative tra il “sistema azienda agricola” e il “sistema biotopo” sostenendo, orientando e diffondendo lo sviluppo delle buone pratiche in agricoltura. A tal fine, sostiene le attività economiche integrative per offrire supporto allo sviluppo del reddito delle imprese agricole. In armonia col principio generale, le possibili opportunità devono possedere caratteristiche di rispetto per l’ambiente naturale: pertanto, l’UNAAT promuove il ricorso alle energie prodotte da fonti rinnovabili e la cultura del risparmio energetico, l’affermazione del turismo sostenibile, delle attività all’aria aperta, del tempo libero e del benessere naturale, anche attraverso la promozione e l’assistenza di strutture, circoli, impianti ed oasi naturali. Per creare reti funzionali di cultura, svago e tempo libero, accoglie tra i propri aderenti fattorie didattiche, centri equestri, impianti sportivi.

In sintesi, l’UNAAT valuta positivamente i processi di riconversione e di miglioramento delle infrastrutture agro-turistiche esistenti. Incoraggia ogni progettualità, sostenuta da adeguata formazione, tesa ad incrementare l’efficienza gestionale, promuovendo sinergie nei servizi offerti, anche al fine di conseguire l’adeguamento dei prezzi praticati all’utenza, per sostenere lo sviluppo socio-economico e la competitività del sistema nazionale, in un quadro di valorizzazione, protezione e salvaguardia del territorio e dell’ambiente.

 

 

 

Chi Siamo
UCI Unione Coltivatori Italiani Via in Lucina, 10 00186 ROMA   P.IVA: 05630521002  Telefono: 06 6871043  E-mail: info@uci.it  PEC: uci@arubapec.it